Contemporary Classics

Come preparare un Tequila Sunrise cocktail

Storia

Il primo cocktail denominato “Tequila Sunrise” risale alla fine degli anni ’30, ideato dal barista dell’Arizona Biltmore Hotel Gene Sulit per un cliente abituale dell’albergo, il quale era di ritorno da una gita dove fu colpito dall’alba sul deserto; arrivato al bar chiese una bevanda dissetante a base di tequila. Sulit creò il cocktail definendolo appunto “Tequila Sunrise”. Tale versione però differiva abbastanza dalla ricetta con cui si definisce il cocktail odierno, essendo una variazione del Gin Sling contenente tequila, soda, succo di lime e crème de cassis. Continua a leggere

Come preparare un Singapore Sling cocktail

Storia

Il Singapore Sling è uno dei cocktail più importanti e complessi del 1900. Nato come semplice cocktail rosa per le signore, diventa in pochissimo tempo un cocktail di tendenza, tanto che tutti i gentleman britannici della buona società di Singapore lo vogliono. Continua a leggere

Come preparare un Sex on the Beach cocktail

Storia

La storia del Sex on the Beach è, come quella di molti cocktail, piuttosto nebulosa da definire. Durante gli anni settanta l’uso della vodka ebbe una grande impennata fra i consumatori americani; inoltre, verso la fine del decennio, cominciarono ad essere importati i primi Peach Schnapps. Continua a leggere

Come preparare un Rose cocktail

Storia

Quando l’unione di ingredienti come il Calvados, lo sciroppo di granatina ed il succo di limone danno vita ad una miscela dolce e gradevole come quella del cocktail Jack Rose. In tanti cercano di accaparrarsi il merito della sua nascita. Molte sono le storie narrate sul suo conto, alcuni suppongono che lo Short Drink, sia stato miscelato per la prima volta da un Continua a leggere

Come preparare una Piña Colada cocktail

Storia

Esistono diverse versioni circa l’origine di questa bevanda. Alcune testimonianze parlano di “bevande a base di ananas e rum”, ma senza crema di cocco, già a partire dai primi dell’800′. Ma esistono racconti e leggende legati a storie di pirati come quella di Roberto Cofresì, che pare somministrasse l’antica bevanda alla sua ciurma. Continua a leggere

Come preparare un Mint Julep cocktail

Storia

Si vuole che l’origine del mint julep sia oscura e mai definitivamente conosciuta. La prima apparizione del mint julep in un libro appare nell’autore John Davis pubblicato a Londra nel 1803 ed è descritto come una dracma di liquore con della menta, bevuto al mattino dagli abitanti della Virginia, negli Stati Uniti. Continua a leggere

Come preparare un Mojito cocktail

Storia

L’origine del mojito rimane piuttosto controversa: viene spesso narrato che un cocktail simile al moijto fu inventato dal famoso pirata inglese Sir Francis Drake (El Draque) nel XVI secolo. Quella versione era preparata con aguardiente (rhum non invecchiato) di bassa qualità, lime, acqua, zucchero raffinato bianco di canna e una specie locale di menta, la hierbabuena. Continua a leggere

Come preparare un Mimosa cocktail

Storia

Le origini del Mimosa sono sconosciute. Si presume che sia stato inventato al Paris Ritz nel 1925, e veniva chiamato Buck’s Fizz, ideato in Inghilterra nei 1921, il cui nome rispecchia il locale dove è stato servito per primo. Inoltre nel Buck’ Fizz si utilizzava tradizionalmente Champagne e succo di arancia (a volte con aggiunta di sciroppo di granatina). Il nome “mimosa” comparso nel 1925 viene dai fiori della omonima pianta del mimosa, colore giallo brillante. Continua a leggere

Come preparare un Mai Tai cocktail

Storia

Ne viene attribuita l’invenzione al Trader Vic’s restaurant di Oakland, California, nel 1944. Anche il locale rivale Don the Beachcomber ne rivendica l’invenzione facendola risalire al 1933, benché le ricette dei due locali siano differenti. Secondo Victor J. Bergeron del Trader Vic’s, il cocktail fu servito in occasione della visita di alcuni amici da Tahiti. Continua a leggere

Come preparare un Irish coffee cocktail

Storia

Secondo altra tradizione, l’elaborazione della bevanda si deve a Mr. Sheridan, capo dei barman nel bar dell’aeroporto di Shannon in Irlanda. Era il 1942, ed all’aeroporto giunsero in piena notte dei passeggeri stanchi e stizziti per la cancellazione del loro volo dovuta al maltempo. Joe Sheridan pensò allora di servire loro qualcosa di robusto che potesse rinfrancare e “riscaldare” i passeggeri. Preparò del caffè molto forte, aggiunse zucchero e whisky, completando con una guarnizione di panna. Quando i passeggeri gli chiesero se si trattasse di caffè brasiliano, Mr. Sheridan divertito rispose: «No, è caffè irlandese!». Continua a leggere

Come preparare un Horse’s Neck cocktail

Storia

Il cocktail Horse’s Neck sembra avere origini antiche, quando la ricetta prevedeva solamente ingredienti analcolici: era il 1890. Venti anni più tardi il drink venne proposto anche in versione alcolica, con l’aggiunta di Brandy oppure Bourbon. Continua a leggere

Come preparare un Hemingway Special cocktail

Storia

Il cocktail Hemingway Special prende il nome dal noto scrittore Ernest Hemingway. La storia di questo cocktail nasce negli anni Trenta a Cuba precisamente ad “El Florida” locale dell‘Havana famoso per un altro cocktail molto amato dallo scrittore Hemingway, il Daiquiri, una miscela di Rum chiaro, succo di limone e sciroppo di zucchero. Un giorno Hemigway si recò presso il locale e vide che la maggior parte della clientela era presa a sorseggiare un drink, chiese al barman un assaggio di questo cocktail e gli piacque molto ma disse che lo avrebbe preferito senza zucchero e con un’aggiunta maggiore di Rum chiaro. Continua a leggere

Come preparare un Harvey wallbanger cocktail

Storia

L’Harvey wallbanger è un cocktail creato negli Stati Uniti negli anni ’50. Il nome deriva dal coniglio gigante che nel film Harvey parlava a James Stewart quando sbatteva contro un muro, appunto wallbanger in inglese. Continua a leggere

Come preparare un French 75 cocktail

Storia

Ideato per la prima volta da uno dei Barman che ha fatto la storia dei cocktails, Harry Macelhone, proprietario nel 1915 del Harry’s American Bar di Parigi. Questo particolare Long Drink, prende il suo nome da quello dei cannoni francesi usati durante la prima guerra mondiale, chiamati appunto French 75. Anche se la leggenda vuole la sua nascita nel territorio francese, oggi la sua creazione è stata attribuita agli Stati Uniti. Continua a leggere

Come preparare un Grasshopper cocktail

Storia

Il Grasshopper possiamo definirla una variante del ben più noto Alexander, anche se sicuramente molto apprezzato da un pubblico femminile. Letteralmente la parola Grasshopper significa cavalletta, e proprio da questo nome derivano le sue origini. Infatti attorno agli anni 30 un barman del Crytirion di Londra stava osservando in un prato del Piccadilly Circuì di Londra questo simpatico animaletto saltellante. Gli venne così l’ispirazione di creare un cocktail che avesse somiglianza cromatica col piccolo insetto e altrettanto la caratteristica di essere energico come una cavalletta per l’appunto. Creò quindi questo drink a base di tre creme, molto energizzante quindi. Continua a leggere

Come preparare un Golden dream cocktail

Storia

La creazione del Golden dream avvenne per mano del barman Raimundo Alvarez presso il Old King Bar di Miami negli anni 60, il quale volle omaggiare l’attrice Joan Crawford, vincitrice di un premio Oscar e protagonista di pellicole famose come “Grand Hotel”, “Johnny Guitar” e “Il romanzo di Mildred” con il quale vinse il premio Oscar nel 1945 come miglior attrice protagonista. Continua a leggere

Come preparare un Godfather cocktail

Storia

Non ci sono notizie certe sul cocktail Godfather, se non che fa parte della triade dei cocktail “gangster style” preparati con l’amaretto: il French Connection, che prevede il cognac al posto del whisky; e il Godmother che si prepara invece con la vodka. Continua a leggere

Come preparare un French Connection cocktail

Storia

La nascita del French Connection risale intorno agli anni 50, quando l’omonima organizzazione criminale francese dominava il mercato della droga, dalla Francia agli Stati Uniti. Come potete notare, gli ingredienti sono il Cognac (Distillato Francese) e l’Amaretto di Saronno (Liquore Italiano), proprio come veniva gestisto il traffico di eroina, infatti i francesi la producevano nei pressi di Marsiglia, e il clan Italo-Americano si occupava di distribuirla su tutto il territorio degli Stati Uniti. Continua a leggere

Come preparare un Cuba libre cocktail

Storia

L’origine del Cuba libre è piuttosto incerta. L’ipotesi più comunemente accreditata afferma che il Cuba Libre Nacque tra il 1900 e il 1902 a L’Avana, durante la Guerra ispano-americana e la conquista dell’indipendenza di Cuba dalla Spagna con l’aiuto degli Stati Uniti. I soldati cubani e statunitensi erano soliti mescolare la cola, importata a Cuba per la prima volta proprio in quegli anni, con il rum. Varie le supposizioni sul nome dell’inventore: alcune fonti fanno risalire la ricetta ad un soldato, chiamato col nome di copertura John Doe, Continua a leggere

Come preparare un Cosmopolitan cocktail

Storia

La storia del cocktail Cosmopolitan ha delle radici piuttosto vaghe. La prima apparizione del nome “cosmopolitan” risale al 1927, quando il barista scozzese Harry MacElhone nomina “Cosmopolitan” un cocktail a base di whisky, vermouth, punch svedese e vodka. Nel 1934 fu descritta una versione molto più simile all’attuale, che prevedeva però l’uso di gin, triple sec, sciroppo di lampone e limone. Continua a leggere

Come preparare un Cocktail champagne

Storia

Si hanno notizie del drink fin dalla prima metà del 1800, e sebbene non se ne conosca l’origine, è sempre stato considerato il cocktail più elegante e raffinato in assoluto, tanto che anche Mark Twain lo cita in un suo spumeggiante dialogo del romanzo “The Innocents Abroad”. Continua a leggere

Come preparare un Caipirinha cocktail

Storia

Nel 1532 inizia la colonizzazione del Brasile da parte del Portogallo e con essa la diffusione della coltivazione della canna da zucchero. Ai braccianti, schiavi africani e contadini locali, ogni giorno veniva dato un pasto e gli scarti della produzione dello zucchero. Melassa esausta in pratica, ma comunque buona – si fa per dire – per ricavarne la garapa, un succo non fermentato di canna da zucchero che – forse perché pressoché imbevibile da solo – veniva arricchito con miele, aglio e lime. Continua a leggere

Come preparare un Bloody Mary cocktail

Storia

Il Bloody Mary è stato quasi certamente creato da George Jessel attorno al 1939. Lucius Beebe, nella sua colonna scandalistica “This New York” (New York Herald Tribune, 2 dicembre 1939, pagina 9), pubblicò quello che si ritiene sia il primo riferimento a questo drink, assieme alla ricetta originale: “Il nuovo tonico di George Jessel, che sta ricevendo attenzione dagli editorialisti della città, è chiamato Bloody Mary: metà succo di pomodoro, metà vodka.” Continua a leggere

Come preparare un Bellini cocktail

Storia

Il Bellini è stato inventato nel 1948 da Giuseppe Cipriani, capo barista dell’Harry’s Bar di Venezia. Per via del suo colore rosato che ricordò a Cipriani il colore della toga di un santo in un dipinto di Giovanni Bellini, egli intitolò il cocktail al pittore veneziano. Il drink divenne una specialità stagionale dell’Harry’s Bar di Venezia, uno dei locali favoriti da Ernest Hemingway, Gianni Agnelli, Sinclair Lewis e Orson Welles. Successivamente divenne molto popolare anche alla sede dell’Harry’s Bar di New York. Dopo che un imprenditore francese instaurò una rotta commerciale per trasportare polpa di pesche bianche fra le due località, il cocktail divenne un classico oggi diffuso nei bar di tutto il mondo. Continua a leggere

Translate
Pubblicità







Verdura e frutta di stagione